sabato 21 marzo 2015

Creare uova colorate per Ostara


In tutto il mondo, comunque sia chiamata la Primavera, qualsiasi sia la leggenda che ne giustifica la celebrazione e qualunque sia la data di celebrazione, le uova sono simbolo dell'Equinozio.
Ecco qui qualche ricetta per realizzare un cestino di uova colorate.

Preparare l'uovo alla colorazione.

Possiamo creare cestini di uova colorati di due tipi: con uova vuote, oppure con quelle sode, ecco i metodi per realizzarli:

Le uova vuote

Fare un buchino (da una parte con un ago a punta fine e dall’altro con un ago a punta grossa) in ognuna delle due estremità dell’uovo e soffiare con forza nel buco più piccolo per far uscire il suo contenuto dall’altra parte, in una ciotola. Una volta svuotate del loro contenuto vanno lavate per bene al loro interno con una siringa con acqua e aceto, così non puzzano, e poi vanno risvuotate e lasciate asciugare per bene prima di procedere alla loro decorazione.

Le uova sode

In una casseruola mettere le uova e coprirle con l’acqua. Mettere la casseruola sul fuoco e portare l’acqua a ebollizione. Mettere sopra un coperchio e far bollire per 20 minuti circa. Gettare l’acqua calda e far raffreddare le uova sotto l’acqua corrente.
Ora passiamo alle diverse tecniche di colorazione:

Uova a tinta unita con colorazione naturale

Questa colorazione permette, oltre che di creare una bella decorazione per la tavola anche di mangiare le uova sode colorare in questo modo.
Potete colorarle di marrone, verde, giallo e rosso.

Marrone: Per il marrone bollite delle bucce di cipolla, oppure, usate acqua di tè miscelato con aceto. 
Verde: Usate foglie di edera e di ortica o acqua di spinaci cotti.
Giallo: Utilizzate zafferano cotto e cumino per il giallo.
Rosso: Succo di rape rosse o acqua di cottura delle barbabietole.

Le tecniche per la colorazione sono due:
- le uova possono essere messe in acqua calda colorata, addizionata di aceto. Questa tecnica fa ottenere colori intensi e brillanti.
- Le uova sono immerse per due ore in acqua precedentemente colorata e raffreddata.
Questa tecnica fa ottenere colorazioni più tenui e trasparenti.

Uova con disegni:

L'uovo cerato

Per fare l’uovo cerato si prende un uovo già colorato e si cosparge di colla vinilica o di cera fusa (a bagnomaria). Quindi, si mettono degli elastici di diverso spessore, per creare dei disegni astratti.
Quando la colla è asciutta, va immerso l’uovo in un secondo bagno di colore, il cui liquido deve essere freddo e va lasciato in immersione per tutta la notte. La mattina successiva vanno tolti la colla e gli elastici: sotto di esse il colore del secondo bagno non sarà trapelato e le uova saranno pronte, con dei bei disegni astratti.

L'uovo a disegni in rilievo

Si possono realizzare delle decorazioni in rilievo usando la colla a caldo per incollare tanti piccoli fiorellini secchi (per esempio le pratoline) o piccoli fiocchettini o paillettes e lustrini (con questi si possono creare anche dei disegni, per esempio delle righe, un fiore, il profilo di un coniglietto, delle stelline…).

Decoupage

Col decoupage si possono creare delle vere e proprie opere d’arte in maniera facile e veloce: consiste nell'incollare sopra al guscio dell'uovo con la colla vinavil delle immagini di pasqua ritagliate da fogli di carta da regalo o da tovagliolini di carta, e passarci poi sopra due o più mani di vernice flatting trasparente.

Decorazione con pennelli

 I disegni possono essere infiniti: da quelli tipicamente pasquali (coniglietti, pulcini, agnellini, campane, colombe, ulivo…) a disegni floreali o piccoli paesaggi o addirittura, per i più esperti, dei piccoli ritratti… o tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce. 

Non so a voi, ma a me è venuta una gran voglia di decorare le uova per Ostara. Tre anni fai composi un cestino di uova per la celebrazione utilizzando il metodo della colorazione naturale a tinta univa ma, come potete vedere dalla foto in basso, il risultato non fi molto soddisfacente. Quest'anno mi cimenterò con le uova vuote, chissà cosa verrà fuori. Voi come intendete colorare le vostre uova?