giovedì 13 marzo 2014

Solitudine


Spesso ci si sente soli e tristi eppure basta così poco per cambiare le cose!

Il vero problema è che pensiamo di non aver tempo, in realtà non è il tempo a mancare ma la paura ad eccedere.

C'è troppo timore nei nostri cuori.
Abbiamo paura dedicando qualche minuto alle persone che incrociamo durante il cammino di togliere qualcosa alla nostra vita e i nostri obbiettivi.

Temiamo che non venderemo i nostri prodotti e che quindi non potremo pagare le bollette;
Abbiamo paura di fare brutta figura, di apparire stupidi;
Ci spaventa la prospettiva di essere delusi;
Siamo terrorizzati dalla prospettiva di stare facendo qualcosa di inutile o peggio solo divertente.

Presi da questa e una miriade di altre paure ci chiudiamo in noi stessi, ci laciamo a perdifiato in corse stressanti contro il tempo. Ci avvolgiamo in spire di ricerche tra volumi polverosi.

Ma noi siamo come candele, quando ci avviciniamo ad altri stoppini la nostra luce si raddoppia senza perdere nulla.

Alle volte, è sufficiente perdere cinque minuti rispondendo esaurientemente ad una e-mail perché la nostra fiammella sia luce nel buio.